Il teleriscaldamento di Borgaro compie 10 anni

Sono passati dieci anni da quando iniziammo la costruzione del teleriscaldamento di Borgaro Torinese. All’epoca il teleriscaldamento era già il sistema più diffuso di riscaldamento nella città di Torino ed in altre grandi città ed era presente nei comuni limitrofi di Leinì, Settimo Torinese, Rivoli, Grugliasco, Collegno e Moncalieri.

Dopo sei anni trascorsi in California a lavorare sull’efficienza energetica dei semiconduttori e sui dispositivi come l’accelerometro ed altre ingegnose tecnologie che oggi sono diventate comuni negli smartphone che tutti noi utilizziamo, nel 2004 sono tornato in Italia e ho costituito Cogenpower con l’ambizione di offrire tecnologie e servizi energetici. La nostra start-up ha da allora contribuito ad innovare il settore dell’efficienza energetica realizzando delle soluzioni tecnologiche ad altissima automazione.

DSCN2086

Nel 2007 siamo stati il primo operatore a livello nazionale a proporre ed a realizzare come investimento privato un impianto di teleriscaldamento cittadino di quarta generazione servito da una centrale di cogenerazione ad altissimo rendimento e completamente automatizzata: abbiamo chiamato questo progetto Anaconda. Per 11 mesi abbiamo lavorato giorno e notte per costruire la centrale di cogenerazione e per stendere sotto la strada ben 12 chilometri di tubazioni pre-isolate, che conducono il calore disperdendo solo 0.01 grado ogni chilometro!

Ricordo vivamente le  preoccupazioni del nostro favoloso team di lavoro e delle aziende del territorio che con noi hanno realizzato il teleriscaldamento di Borgaro, ma ricordo ancora più vivamente la preoccupazione dei 5.000 borgaresi che si aspettavano di essere scaldati e che erano infuriati con noi vedendo le loro strade aperte per sistemare le tubazioni del teleriscaldamento.

 1569_big
Cantiere di Via Settimo a Borgaro Torinese

La storia del teleriscaldamento di Borgaro Torinese o se preferite del progetto Anaconda è una bella storia che non solo merita di essere raccontata ma anche presa ad esempio. Per questo Cogenpower ha deciso di festeggiare questo decimo anno: i cittadini di Borgaro sentiranno ancora parlare di noi in quanto abbiamo delle iniziative in programma che non vi anticipo.

Mi limito a darvi qualche numero che può essere utile per capire l’impatto che Cogenpower ha avuto sulla comunità borgarese in questi 9 anni di servizio e che continuerà nel decimo anno appena iniziato:

  1. Quando accendete la luce, se siete residenti a Borgaro Torinese, è molto probabile che, a prescindere dal vostro fornitore o che siate serviti dal teleriscaldamento, l’elettricità provenga dalla centrale di cogenerazione di Cogenpower e, come tale, è prodotta con un sistema di cogenerazione ad alta efficienza;
  2. La centrale di cogenerazione ha prodotto in questi anni circa 108.000.000 di chilowattora di elettricità con un’efficienza d’impianto di oltre il 92%;
  3. Inoltre la centrale ha recuperato ed erogato alla città di Borgaro Torinese, ovvero ai condomini serviti dal teleriscaldamento, alle sue scuole, alla sua piscina, al Comune circa 191.000.000 di chilowattora termici da cogenerazione con un significativo risparmio di CO2;
  4. Abbiamo infatti migliorato sensibilmente la qualità dell’aria grazie alla riduzione delle emissioni di CO2 che in questi anni hanno raggiunto sono state ridotte di 40.000 tonnellate. Per darvi un’idea di cosa significhi sappiate che la vostra auto emette circa 200 grammi di CO2 ogni chilometro percorso, quindi se in un anno percorrete 10.000 chilometri allora inquinate l’aria con la vostra automobile con circa 2 tonnellate di CO2. Ebbene noi di Cogenpower abbiamo spazzato via (è proprio il caso di dirlo!) l’inquinamento causato da oltre 2.000 automobili regalando a Borgaro un cielo più azzurro e contribuendo a ridurre l’effetto serra che abbiamo visto causa disastri ambientali sempre più spaventosi.

Questi sono solo pochi ma importanti numeri che consentono di farsi un’idea più precisa di cosa sia il teleriscaldamento a Borgaro e non è un caso che in tutto il mondo questa tecnologia sia sempre più considerata dalle autorità, dai sindaci e dalla comunità come essenziale per risolvere il problema dell’inquinamento cittadino.

Non vi resta che continuare a seguirci sul nostro sito o semplicemente contattandoci direttamente! Vi lascio ad un video realizzato dieci anni fa, buona visione.

 

 

Written by Dr Francesco Vallone

CEO innovativo e pieno di risorse

Rispondi